Il corso per la reaizzazione di gioielli è adatto a tutti e prevede la realizzazione di un ornamento scultoreo per il corpo attraverso la fusione del metallo nell’osso di seppia. La tecnica dell’osso di seppia è antica, e si è sviluppata inizialmente nei paesi confinanti con il mare, come tutta l’area del Mediterraneo. L’osso di seppia diventa il supporto per disegnare, imprimere e contenere il metallo fuso, in quanto la sua superficie è morbida e spugnosa, facile da incidere. Una caratteristica molto interessane e particolare è la sua trama decorativa, ondulata che rimane impressa nel metallo una volta raffreddato. Nell’arte contemporanea il suo maggiore divulgatore è stato l’artista Arnaldo Pomodoro, mio insegnante di tale tecnica e di oreficeria nella scuola da lui fondata e poi in negli anni io stesso insegnante.

METODO DIDATTICO:

1) spiegazione del progetto con dimostrazione pratica, ricerca di immagini e progettazione di un manufatto, il quale non dovrà superare le dimensioni di 2 x 2 cm. Tale misura è determinata dalla dimensione dell’osso di seppia.
2) spianatura dell’osso si seppia, l’incisione in negativo del manufatto nell’osso, realizzazione dei canali di sfiato e d’ingresso del metallo,
3) preparazione della lega da fondere,
4) fusione del metallo,
5) taglio dei getti di fusione e rifinitura con lima, lucidatura.

  • Il costo del bronzo è compreso nel prezzo. Per chi volesse usare l’argento dovrà pagare il costo del materiale in base il peso voluto
  • Il materiale e gli strumenti di lavoro sono forniti dal docente

COSTI: 170 euro a persona

TOTALE ORE: 12 ORE

GIORNO E ORARIO:
sabato 09 – 16
domenica 09 – 16